Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Chiudendo questo banner, accetti e acconsenti all'uso dei cookie sul tuo dispositivo. Per saperne di più clicca su  Cookie Policy

Ok

Flatting del legno: che cos'è?

Vuoi risaltare e mantenere inalterata nel tempo la naturale bellezza del legno?
Ricorda che la migliore regola per un’efficace manutenzione del legno è la prevenzione: non intervenire solo quando si notano segni di usura o sintomi di degrado. Così i tuoi oggetti in legno saranno bellissimi per anni!
Per proteggere mobili, porte, finestre, persiane, balconi, fioriere, casette da giardino, travi, staccionate, ecc. dall’azione devastante delle intemperie o dai raggi UV la soluzione è il flatting.

MA CHE COS’E’ IL FLATTING?

Il Flatting è una vernice di finitura trasparente lucida per la protezione del legno.
È indicato per il trattamento di tutti i manufatti di legno che richiedono un’ottima protezione superficiale, sia all’esterno che all’interno della casa: protegge dall’usura e dagli agenti atmosferici, come pioggia, umidità e gelo.
Rende il legno impermeabile e molto resistente, lasciando visibile ed evidente la naturale venatura del legno.
È importante scegliere un prodotto di qualità, che dia buona resistenza agli urti ed ai graffi e che aderisca perfettamente, in modo tale che con il passare degli anni non si sfogli ma si consumi. 

COME PROCEDERE ALLA STESURA DEL FLATTING?

La prima cosa da fare è carteggiare tutta la superficie del legno con della carta vetrata a grana grossa per eliminare eventuali schegge ed imperfezioni, asportare polvere, macchie di umidità e residui di vernice. Il legno da trattare deve essere pulito e asciutto.
Il flatting va applicato a pennello o a rullo e fatto asciugare perfettamente prima di procedere con la seconda applicazione. Il pennello non deve essere troppo impregnato.
Una volta conclusa questa fase, si carteggia la seconda volta, questa volta con grana fine, e poi si può procedere con la seconda mano.
L’aspetto finale dipenderà dal numero di mani applicate, dal tipo di legno trattato e dalla levigatezza del supporto: il risultato sarà comunque una superficie lucida e protetta!